giovedì 11 marzo 2010

Ora dei polli al forno

L'inverno non vuole andar via, e la malinconia neppure. Quindi, con il tuo permesso, mi rintanerei tra tue braccia sicure, fratello. Lì niente può più farmi del male, e tu sei una delle ultime persone che vorrebbe vedermi soffrire. Ho bisogno di rifugiarmi tra le tue braccia da orso, ho bisogno di te, fratello. Sparire per un attimo e ritrovare nella tua protezione la serenità perduta. Chè qui fuori fa' freddo, e io ho voglia di qualcuno che mi faccia stare bene. Quindi me ne vengo un po' vicino al tuo cuore, dove mi sento intoccabile, protetta, a casa.

3 commenti:

  1. Lo presti anche a me tuo fratello? ;)

    RispondiElimina
  2. Angela: Eheh, mi dispiace ma è mioooooo. :-P

    RispondiElimina
  3. Qui di polli ne mangiano veramente troppi...

    RispondiElimina